COPPOLA (EUROPA VERDE) | AZIONI PER IL CONTENIMENTO DELL’INQUINAMENTO LUMINOSO

Friday 23 April 2021 h12:00


richiesta info

Se potessimo guardare il nostro pianeta da lontano, come fanno i satelliti in orbita, lo troveremmo estremamente illuminato anche in piena notte: le luci delle abitazioni, dei grossi impianti e delle strade disegnano una società che sembra sempre attiva. Se da un lato ciò può apparire affascinante, dall’altro nasconde insidie non da poco.
Un fenomeno quello dell’inquinamento luminoso, secondo il parere di molti medici, ambientalisti e naturalisti, in rapida crescita.
La luce di fatto può propagarsi durante la notte per centinaia di chilometri dalla sua sorgente raggiungendo anche luoghi disabitati, e un numero crescente di ricerche scientifiche suggeriscono che l’inquinamento luminoso possa avere effetti negativi duraturi sia sulla salute umana che sulla fauna.
Questo tipo di inquinamento può comportare un’alterazione notevole del ritmo biologico, può rappresentare un pericolo per la sicurezza nel traffico stradale in quanto l’abbagliamento notturno tramite luce artificiale riduce la focalizzazione visiva. Può causare disturbi del sonno.
L’inquinamento luminoso può incidere sul ciclo riproduttivo degli animali e quindi incidere negativamente sulla conservazione delle specie. Risulta inoltre avere un forte impatto sui loro comportamenti, come i fenomeni migratori, i ritmi sonno-veglia, la scelta dell’habitat. Un quadro piuttosto allarmante, che necessita di politiche mirate per provare a contenere gli effetti negativi di queste forme sempre più invasive di inquinamento ambientale.
Cosa si può fare per ridurre questa fonte di inquinamento? Cito solo qualche azione: utilizzare strumenti di illuminazione progettati per rivolgere le emissioni luminose verso il basso, ridurre la durata dell’illuminazione nelle ore notturne oppure moderarne l’intensità, utilizzare sensori di movimento per giardini privati, cortili, ingressi ed evitare l’illuminazione inutile.
Mi è stato riferito che il Museo delle Scienze di Trento rimane completamente acceso tutta la notte. Oltre al dispendio energetico e ai costi sicuramente rilevanti produce sicuramente un certo inquinamento luminoso senza che ne derivino benefici apprezzabili.
Tutto ciò premesso interrogo il presidente della Provincia per sapere:
• se si stiano concretamente realizzando interventi per contenere l’illuminazione notturna, riducendo in tal modo l’inquinamento luminoso e specificare quali;
• per quale ragione il Museo delle Scienze rimane illuminato tutta la notte.

Lucia Coppola

consigliera provinciale/regionale
Gruppo Misto/Europa Verde

Press Release

Press Release

Fresh news and press release directly from the institution and the political figures of Trentino.

vedi comunicati

Food

Let's get some information about the traditional food of Trentino and lots more... 

vedi food Food
Bands

Bands

Find out the best band, festivals and concerts that will be placed in Trentino.
Jazz, blues, rock, pop, folk, fusion, cover band and tribute band...

vedi bands
Chiudi

Iscriviti alla newsletter


Dichiarazione in merito al GDPR (Regolamento Generale Protezione dei Dati)

In caso di sottoscrizione Newsletter dovrai confermare l’iscrizione per mezzo di mail di conferma inviata all’indirizzo inserito. In tal caso il trattamento prevede:

la profilazione dell’utente in gruppi, status, preferenze secondo quanto indicato e dedotto dalle informazioni inviate tramite il form o successiva autonoma profilazione.
l’utilizzo del dato per l’invio di comunicazione a mezzo digitale (email, whatsapp) e non (cartaceo) avente scopo informativo/commerciale.
l'utilizzo della mail per la generazione di campagne marketing e informative personalizzate, digitali e non.

Annulla
Chiudi

Richiedi il tuo coupon


Dichiarazione in merito al GDPR (Regolamento Generale Protezione dei Dati)

Il titolare del trattamento dati è Studio Giornalistico JP Communications e dichiara che i dati acquisiti tramite il presente form verrà trattato nel seguente modo:

è utilizzato per l’evasione dell’attuale richiesta di informazioni/acquisto/iscrizione fino al suo espletamento e per nessuna ulteriore attività.
è conservato presso gli archivi aziendali senza data limite, fino a cancellazione autonomamente da parte dell’utente, volontaria da parte del Titolare o su esplicita richiesta di cancellazione da parte dell’utente.
è conservato per conto del Titolare da KUMBE, mantainer del Titolare per i servizi digitali, negli archivi cloud e relativi backup a loro volta gestiti in ottemperanza al GPDR per tutta la durata contrattuale con il Titolare -che ne può disporre in ogni momento- e fino a successiva cancellazione.
non verrà ceduto ad altri terzi, non verrà utilizzato per campagne di marketing salvo non sia contestualmente autorizzata tale opportunità.
verrai profilato in base alle informazioni contenute e il dato potrà essere utilizzato per elaborazione statistica.

Dichiarazione in merito al GDPR (Regolamento Generale Protezione dei Dati)

In caso di sottoscrizione Newsletter dovrai confermare l’iscrizione per mezzo di mail di conferma inviata all’indirizzo inserito. In tal caso il trattamento prevede:

la profilazione dell’utente in gruppi, status, preferenze secondo quanto indicato e dedotto dalle informazioni inviate tramite il form o successiva autonoma profilazione.
l’utilizzo del dato per l’invio di comunicazione a mezzo digitale (email, whatsapp) e non (cartaceo) avente scopo informativo/commerciale.
l'utilizzo della mail per la generazione di campagne marketing e informative personalizzate, digitali e non.

Annulla