De Godenz (UpT) | Prorogare scadenze moratorie mutui per fornire concreto sostegno all'economia trentina

Tuesday 22 June 2021 h17:15


richiesta info

Una interrogazione - presentata oggi in Consiglio provinciale ma predisposta "a risposta scritta" nelle scorse settimane per richiedere una proroga dei mutui fino a marzo 2022.
Questa l'azione, richiesta con convinzione dal consigliere Pietro De Godenz "in modo da riuscire" ha spiegato "a fornire un vero e concreto aiuto a tutti i settori economici del nostro Trentino, che ne hanno bisogno e lo stanno richiedendo, a mio avviso giustamente, a gran voce" ha spiegato il consigliere.
"L'epidemia COVID-19, purtroppo non ancora conclusa" ha spiegato ancora De Godenz "ha colpito in modo drammatico anche il Trentino con pesanti ripercussioni su tutto il comparto socio economico provinciale ma soprattutto quello turistico. Uno dei primi provvedimenti adottati dal Governo per fronteggiare le ripercussioni economiche dovute alla pandemia è stata l’introduzione della possibilità di sospendere il pagamento dei mutui."
"Infatti" ha elencato il consigliere "per sostenere le attività imprenditoriali danneggiate dall’epidemia di Covid-19, l'art 56 del Decreto Legge n.18 del 17 marzo 2020 “Cura Italia”, e successive modifiche e integrazioni, ha previsto:
• La proroga dei prestiti non rateali con scadenza prima del 30 settembre 2020;
• La sospensione del pagamento delle rate o dei canoni di leasing in scadenza prima del 30 settembre 2020, per i mutui e gli altri finanziamenti a rimborso rateale, anche perfezionati tramite il rilascio di cambiali agrarie, con la facoltà dell'impresa di chiedere la sospensione dell'intera rata o dell'intero canone o solo della quota capitale;
• La possibilità di utilizzare la parte non utilizzata delle aperture a revoca e dei prestiti accordati a fronte di anticipi su crediti esistenti alla data del 29 febbraio 2020 o quelli alla data del 17 marzo, se superiori.
Sempre a livello nazionale, con il decreto di Agosto 2020 è stato spostato dal 30 settembre al 31 gennaio 2021 tale termine, con una eccezione per le imprese del comparto turistico (settore maggiormente colpito dalla crisi) al 31 marzo 2021.
La proroga è stata automatica per tutte le imprese che fruivano di tale agevolazione, estendendo la facoltà di accedervi anche a quelle che inizialmente erano rimaste escluse.
Infine, una ulteriore proroga alla moratoria è stata prevista con la Legge di Bilancio 2021 che ha spostato il termine alla data del 30 giugno 2021, con un rifinanziamento di 300 milioni di euro per l’anno 2021.

"Anche in Trentino" ha aggiunto Pietro De Godenz "è stata recepita la normativa nazionale consentendo agli operatori economici che avessero fatto richiesta di sospendere il pagamento delle rate di mutui o dei canoni di leasing in essere alla data del 31 gennaio 2020 (optando tra sospensione dell'intera rata o della sola quota capitale) fino al dodicesimo mese dalla data concessione nel rispetto dei limiti consentiti dalla normativa nazionale e degli accordi tra l’Associazione Bancaria Italiana – ABI - e i rappresentanti delle categorie economiche, senza oneri aggiuntivi per il mutuatario, coerentemente alle disposizioni normative statali intervenute."
"Visto il perdurare della crisi economica" ha sottolineato il consigliere "causata dalla pandemia Covid -19 è oltremodo indispensabile e urgente prevedere una ulteriore proroga della moratoria dei mutui spostando la scadenza come minimo a fine 2021 ma, preferibilmente a marzo 2022 per poter affrontare una riapertura delle attività economiche con maggior liquidità, come anche ha evidenziato Giovanni Sabatini, Direttore dell’ABI, nel corso dell'audizione tenutasi negli scorsi giorni presso la Commissione Finanze della Camera relativa alla crisi finanziaria delle imprese italiane innescata dal Covid-19. Anche a livello provinciale si è sollevato, da parte dei maggiori rappresentanti delle attività economiche provinciali, un appello affinché la Provincia faccia pressioni sul Governo per uno spostamento delle scadenze. Pertanto De Godenz ha interrogato la Giunta per sapere se sia intenzione della stessa di accogliere l’appello dei maggiori rappresentanti delle attività economiche provinciali attivandosi al fine di intervenire con il Governo affinché vengano prorogati i termini di scadenza delle moratorie sui mutui fino a marzo 2022.
Rispondendo al consigliere, l'assessore Gottardi ha evidenziato come le decisioni auspicate da De Godenz siano competenza del governo nazionale e della Banca d'Italia che si stanno comunque muovendo (con il "Sostegni bis" si stanno mettendo in moto 40 miliardi di Euro, una parte dei quali pensate anche per i sostegni alla piccola e media impresa) in questo modo come conferma anche la stampa specializzata. Gottardi ha anche affermato che sarà sicuro impegno suo e della Giunta sostenere su ogni tavolo e favorire in ogni modo questo tipo di scelta e l'attivazione delle proroghe dei mutui e del credito alle imprese.
De Godenz ha ringraziato nella sua replica sottolineando come "sia pacifico che il tema sia di carattere nazionale, collegato anche a disposizioni europee; l'ultima frase detta dall'assessore era quella che chiedevo. Serve un impegno da parte del Governo provinciale per garantire questo nostro mondo economico locale legato in grandissima parte al turismo e al suo indotto, il quale sta uscendo piano piano dal tunnel ma dovrà continuare a combattere - facendo ora due mesi di stagione estiva e vedendo poi i prossimi incassi a dicembre - dovendo fare sempre i conti con le banche e gli affitti. Penso pertanto che riuscire a dare una tranquillità già da adesso con lo spostamento dei mutui almeno a fine anno, meglio ancora a marzo 2022, potrà dare una vera possibilità di ripartenza, con la speranza di una stagione invernale discreta che torni a dare lo slancio per andare avanti. Stiamo facendo un grande sforzo tra edilizia - vedi 110% e legge facciate - ma serve di più. Siamo stati fermi un anno e mezzo, ora serve ogni misura a disposizione per favorire il rilancio della nostra economia trentina, sostenendo lavoratori e imprese."

Ufficio stampa UpT

Press Release

Press Release

Fresh news and press release directly from the institution and the political figures of Trentino.

vedi comunicati

Food

Let's get some information about the traditional food of Trentino and lots more... 

vedi food Food
Bands

Bands

Find out the best band, festivals and concerts that will be placed in Trentino.
Jazz, blues, rock, pop, folk, fusion, cover band and tribute band...

vedi bands
Chiudi

Iscriviti alla newsletter


Dichiarazione in merito al GDPR (Regolamento Generale Protezione dei Dati)

In caso di sottoscrizione Newsletter dovrai confermare l’iscrizione per mezzo di mail di conferma inviata all’indirizzo inserito. In tal caso il trattamento prevede:

la profilazione dell’utente in gruppi, status, preferenze secondo quanto indicato e dedotto dalle informazioni inviate tramite il form o successiva autonoma profilazione.
l’utilizzo del dato per l’invio di comunicazione a mezzo digitale (email, whatsapp) e non (cartaceo) avente scopo informativo/commerciale.
l'utilizzo della mail per la generazione di campagne marketing e informative personalizzate, digitali e non.

Annulla
Chiudi

Richiedi il tuo coupon


Dichiarazione in merito al GDPR (Regolamento Generale Protezione dei Dati)

Il titolare del trattamento dati è Studio Giornalistico JP Communications e dichiara che i dati acquisiti tramite il presente form verrà trattato nel seguente modo:

è utilizzato per l’evasione dell’attuale richiesta di informazioni/acquisto/iscrizione fino al suo espletamento e per nessuna ulteriore attività.
è conservato presso gli archivi aziendali senza data limite, fino a cancellazione autonomamente da parte dell’utente, volontaria da parte del Titolare o su esplicita richiesta di cancellazione da parte dell’utente.
è conservato per conto del Titolare da KUMBE, mantainer del Titolare per i servizi digitali, negli archivi cloud e relativi backup a loro volta gestiti in ottemperanza al GPDR per tutta la durata contrattuale con il Titolare -che ne può disporre in ogni momento- e fino a successiva cancellazione.
non verrà ceduto ad altri terzi, non verrà utilizzato per campagne di marketing salvo non sia contestualmente autorizzata tale opportunità.
verrai profilato in base alle informazioni contenute e il dato potrà essere utilizzato per elaborazione statistica.

Dichiarazione in merito al GDPR (Regolamento Generale Protezione dei Dati)

In caso di sottoscrizione Newsletter dovrai confermare l’iscrizione per mezzo di mail di conferma inviata all’indirizzo inserito. In tal caso il trattamento prevede:

la profilazione dell’utente in gruppi, status, preferenze secondo quanto indicato e dedotto dalle informazioni inviate tramite il form o successiva autonoma profilazione.
l’utilizzo del dato per l’invio di comunicazione a mezzo digitale (email, whatsapp) e non (cartaceo) avente scopo informativo/commerciale.
l'utilizzo della mail per la generazione di campagne marketing e informative personalizzate, digitali e non.

Annulla