Ferrari (PD) | Il NO del PD al blitz di SVP e Lega per l’aumento degli stipendi ai consiglieri regionali

Thursday 22 July 2021 h15:15


richiesta info

Ieri, con un emendamento presentato dalla SVP e appoggiato dalla Lega Salvini a seduta del Consiglio regionale già in corso, la maggioranza regionale ha approvato l’adeguamento al rialzo delle indennità dei consiglieri provinciali. Per non farsi mancare nulla, la maggioranza ha pure chiesto ed ottenuto il voto segreto, come se si stesse votando qualcosa di riservato e non l’utilizzo di risorse pubbliche. 

Il tema era sul tavolo della commissione istituzionale del Consiglio regionale da mesi, senza che la maggioranza riuscisse a produrre una proposta su cosa fare degli arretrati dell’indicizzazione ISTAT dovuti ai consiglieri, che erano stati bloccati dai consiglieri stessi negli anni precedenti, per evitare l’automatismo della rivalutazione.

E così ieri, con un vero e proprio blitz, SVP e Lega Salvini hanno deciso di liquidare ai Consiglieri otto anni di arretrati, di applicare una rivalutazione quinquennale su base ISTAT locale (quindi più alta di quella nazionale perché il costo della vita in regione è maggiore) e di vietare la possibilità di rinuncia da parte del beneficiario.

Il Gruppo del PD si è fortemente opposto e ha condannato questa operazione, sia nel metodo che nel merito. Abbiamo innanzitutto chiesto di votare con voto palese, perché non c’era nulla da nascondere; abbiamo dichiarato e votato contrario; e a un certo punto, visto che con il voto segreto non sempre i numeri tornavano, abbiamo scelto di non partecipare alla votazione.

In Aula abbiamo detto che la Commissione competente stava lavorando e approfondendo il tema, anche attraverso audizioni di esperti e che questo “colpo di mano” avrebbe impedito di procedere con quel lavoro; che gli arretrati non dovevano per forza essere liquidati, ma il Consiglio avrebbe potuto condividere il loro trasferimento in un fondo per l’emergenza economica o sociale; che la rivalutazione non deve più essere automatica ma che avrebbe potuto essere agganciata al rinnovo dei contratti pubblici; che impedire ai beneficiari di rinunciare a questi soldi è lesivo della libertà del Consigliere di rifiutare questi aumenti.

Mentre larghe fette della popolazione rischiano di perdere il lavoro e i dati sulla povertà continuano a crescere, la Lega Salvini decide di aumentare gli stipendi. E per chiudere in bellezza si affretta a scrivere un post paradossale sulla propria pagina facebook dal titolo “Stop all’aumento delle indennità”!.

 

La Capogruppo del PD del Trentino – Cons.a Sara Ferrari

Ufficio stampa PD del Trentino

Press Release

Press Release

Fresh news and press release directly from the institution and the political figures of Trentino.

vedi comunicati

Food

Let's get some information about the traditional food of Trentino and lots more... 

vedi food Food
Bands

Bands

Find out the best band, festivals and concerts that will be placed in Trentino.
Jazz, blues, rock, pop, folk, fusion, cover band and tribute band...

vedi bands
Chiudi

Iscriviti alla newsletter


Dichiarazione in merito al GDPR (Regolamento Generale Protezione dei Dati)

In caso di sottoscrizione Newsletter dovrai confermare l’iscrizione per mezzo di mail di conferma inviata all’indirizzo inserito. In tal caso il trattamento prevede:

la profilazione dell’utente in gruppi, status, preferenze secondo quanto indicato e dedotto dalle informazioni inviate tramite il form o successiva autonoma profilazione.
l’utilizzo del dato per l’invio di comunicazione a mezzo digitale (email, whatsapp) e non (cartaceo) avente scopo informativo/commerciale.
l'utilizzo della mail per la generazione di campagne marketing e informative personalizzate, digitali e non.

Annulla
Chiudi

Richiedi il tuo coupon


Dichiarazione in merito al GDPR (Regolamento Generale Protezione dei Dati)

Il titolare del trattamento dati è Studio Giornalistico JP Communications e dichiara che i dati acquisiti tramite il presente form verrà trattato nel seguente modo:

è utilizzato per l’evasione dell’attuale richiesta di informazioni/acquisto/iscrizione fino al suo espletamento e per nessuna ulteriore attività.
è conservato presso gli archivi aziendali senza data limite, fino a cancellazione autonomamente da parte dell’utente, volontaria da parte del Titolare o su esplicita richiesta di cancellazione da parte dell’utente.
è conservato per conto del Titolare da KUMBE, mantainer del Titolare per i servizi digitali, negli archivi cloud e relativi backup a loro volta gestiti in ottemperanza al GPDR per tutta la durata contrattuale con il Titolare -che ne può disporre in ogni momento- e fino a successiva cancellazione.
non verrà ceduto ad altri terzi, non verrà utilizzato per campagne di marketing salvo non sia contestualmente autorizzata tale opportunità.
verrai profilato in base alle informazioni contenute e il dato potrà essere utilizzato per elaborazione statistica.

Dichiarazione in merito al GDPR (Regolamento Generale Protezione dei Dati)

In caso di sottoscrizione Newsletter dovrai confermare l’iscrizione per mezzo di mail di conferma inviata all’indirizzo inserito. In tal caso il trattamento prevede:

la profilazione dell’utente in gruppi, status, preferenze secondo quanto indicato e dedotto dalle informazioni inviate tramite il form o successiva autonoma profilazione.
l’utilizzo del dato per l’invio di comunicazione a mezzo digitale (email, whatsapp) e non (cartaceo) avente scopo informativo/commerciale.
l'utilizzo della mail per la generazione di campagne marketing e informative personalizzate, digitali e non.

Annulla