MUSEO STORICO | “IL MIO SESSANTOTTO”: L'ULTIMA FATICA EDITORIALE CURATA DA BERNARDI, CALI' E SALMINI

Fondazione Museo Storico del Trentino

Friday 14 May 2021 h11:15


E' uscito in questi giorni, pubblicato dalla Fondazione Museo storico del Trentino in stretta collaborazione con il Gruppo culturale Uomo Città Territorio (UCT), il corposo volume “Il mio Sessantotto: interviste e testimonianze” che cerca di restituire, attraverso una sessantina di interviste e testimonianze, quel complesso mosaico di azioni, eventi e pensieri che caratterizzò il biennio 1968-1969, partendo dalla realtà trentina per collegarsi a un'estensione ben più ampia, a una 'rivoluzione' politico-culturale mondiale sulla quale la ricerca storica sta scrivendo nuove pagine. Un volume fortemente voluto da Sergio Bernardi, il vulcanico promotore culturale e fecondo editore, scomparso nel maggio del 2020. Il destino non gli ha permesso di vederlo ultimato e queste pagine sono dedicate a lui, alla sua tenacia e alla sua figura di grande interprete della crescita culturale del Trentino.
Come afferma Giancarlo Salmini nella premessa del libro “Il mio Sessantotto”, molti storici, sociologi, giornalisti, nel corso degli anni, hanno tracciato sia i contorni che l'essenza del fenomeno “Sessantotto” dimenticando spesso di dare la parola ai moltissimi diretti interessati, a coloro cioè che non sono i leader o i dirigenti, ma rappresentano la cosiddetta “base”, i militanti, quelli che nei cortei non occupavano quasi mai le prime file.
Queste pagine invece danno voce a un “caleidoscopio di vissuti, aneddoti, stati d'animo, paure e tensioni sia di molteplici cittadini professionalmente appartenenti a vari segmenti della società trentina, che di un corpo esteso e organizzato di studenti, operai e lavoratori alla ricerca di una maggiore dignità, libertà, uguaglianza e giustizia sociale”.
Scorrendo le interviste e le testimonianze raccolte nel libro ci si trova di fronte a percorsi di vita talvolta anche opposti, intricati ma sicuramente mai banali e finalmente il lettore può dare un nome e un cognome a coloro che hanno partecipato al Movimento studentesco e alle lotte operaie dell'autunno caldo.
“Il mio Sessantotto” permette di iniziare ad analizzare criticamente quell'esperienza, ricostruendo un contesto socio-culturale il più ampio possibile.
“Il peso di una memoria 'divisiva' sul tema del Sessantotto – ricorda Giuseppe Ferrandi, direttore della Fondazione Museo storico del Trentino – in Italia come in Trentino, è ancora ben presente e talvolta ingombrante, ma compito della storiografia è proprio la sua elaborazione”.

Ufficio stampa Fondazione Museo Storico del Trentino

IL MIO SESSANTOTTO: INTERVISTE E TESTIMONIANZE
a cura di Sergio Bernardi, Vincenzo Calì e Giancarlo Salmini
Trento: Fondazione Museo storico del Trentino, 2021
ISBN 978-88-7197-266-6, pp. 437, € 25,00,
(Quaderni di Archivio trentino)
Sommario:
Giancarlo Salmini, Premessa
Giuseppe Ferrandi, Presentazione
Giancarlo Salmini, Introduzione
Interviste
Walter Alotti, La difficile unità sindacale
Liliana Armocida, A testa alta per i diritti delle donne
Giuliano Bortolamedi, Sommerso dai volantini
Egidio Carbonari, Il partigiano di Garniga
Roberto Cavallaro, Dopo il ‹Tambosi› aprii gli occhi
Magda Delaini, Canzoni socialiste e cariche di polizia
Franco Della Rossa, Studente-operaio tra esami e fonderia
Giacomo Filippi, Degli studenti mi colpì la freschezza e la fantasia
Rolando Filippi, Giovanissimo e subito in campo
Enzo Fronti, Tra rumori assordanti e vapori al cianuro
Enzo Gardumi, Gli studenti ci diedero la sveglia
Renata De Genua, Basta ‹fare la calza›!
Franco Ianeselli, Si riaffermò la centralità del lavoro
Renzo Job, Dal seminario alla contestazione
Sergio Job, Da Marcinkus a via Prati
Paolo Lazzaretto, Impressionato dal ‹Controquaresimale›
Luciano Martinello, Promessa da marinaio
Nadia Nicoletti, Che emozione parlare in un’assemblea
Mario Pelz, In lotta tra frigo e lavatrici
Lorenzo Pomini, Anni ruggenti e crisi globali
Claudio Scaffia, Uniti per un mondo diverso
Roberto Scoz, Dopo i Dehoniani, il Vietnam
Sergio Valer, Fu un importante momento di crescita
Claudia Visani, Lotte nella scuola e femminismo
Umberto Zeni ‹Jumbo›, Attirato da quei ‹capelloni›
Testimonianze
Tarcisio Andreolli, Una finestra aperta sul Movimento
Gaetano Bannò, Io, ‹Questurino› dal volto umano, vi ringrazio
Sergio Bernardi, Fu anche cultura e molto altro
Federico Biesuz, Movimento e operai, incontro storico
Marco Boato, Francesca, il sorriso delle origini
Sandro Boato, L’utopia ha i colori dell’arcobaleno
Giovanni Bonora, Carne in scatola e manganello
Vincenzo Calì, Anni di carta in archivio
Vincenzo Calì, Metamorfosi e inciampi
Sandro Canestrini, ‹Strategia della tensione› e processi politici
Lucia Coppola, Folgorata dal sogno di ‹Checco›
Pia Coppola, Una ribelle, tra fumo e parolacce
Mario Cossali, Fu una fiammata. Ma incancellabile
Vittorio Cristelli, L’aspetto religioso e quello operaio
Bruno Dorigatti, Dagli studenti arrivò una scossa
Bruno Dorigatti, L’Eurographik divenne il mio ‹Vietnam›
Luigi Faggiani ‹Gigi›, Galeotte le note di De Andrè
Elio Fox, Quel giorno vidi Trento cambiare
Aldo Giongo, Quella sala piena di studenti
Giorgio Grigolli, Uno sguardo del tutto particolare
don Giuseppe Grosselli, Un prete in fabbrica
Antonio Marchi, Un ideale per vivere e sognare
Michele Nardelli, Era un vento che soffiava forte
Paolo Padova, Con il cuore, tra fango e macerie
Enrico Paissan, I tanti mal di pancia del Partito comunista
Gianni Palma, Insieme per una società più giusta
Gianni Poiaunich, Incredibili quegli anni
Sandro Rampa, La lotta nelle cave di porfido
Beppe Raspadori, Così svanì quel senso di oppressione
Graziano Riccadonna, Intensi quegli anni alla ‹Cattolica›
Giancarlo Salmini, Le radici di una scelta di campo
Franco Sandri, Con rabbia e disincanto
Loris Taufer, Fu un ‹impazzimento generale›
Paolo Tonelli, Il sindacalista, un prete senza tonaca
Marco Boato, Postfazione

Press Release

Press Release

Fresh news and press release directly from the institution and the political figures of Trentino.

vedi comunicati

Food

Let's get some information about the traditional food of Trentino and lots more... 

vedi food Food
Bands

Bands

Find out the best band, festivals and concerts that will be placed in Trentino.
Jazz, blues, rock, pop, folk, fusion, cover band and tribute band...

vedi bands
Chiudi

Iscriviti alla newsletter


Dichiarazione in merito al GDPR (Regolamento Generale Protezione dei Dati)

In caso di sottoscrizione Newsletter dovrai confermare l’iscrizione per mezzo di mail di conferma inviata all’indirizzo inserito. In tal caso il trattamento prevede:

la profilazione dell’utente in gruppi, status, preferenze secondo quanto indicato e dedotto dalle informazioni inviate tramite il form o successiva autonoma profilazione.
l’utilizzo del dato per l’invio di comunicazione a mezzo digitale (email, whatsapp) e non (cartaceo) avente scopo informativo/commerciale.
l'utilizzo della mail per la generazione di campagne marketing e informative personalizzate, digitali e non.

Annulla
Chiudi

Richiedi il tuo coupon


Dichiarazione in merito al GDPR (Regolamento Generale Protezione dei Dati)

Il titolare del trattamento dati è Studio Giornalistico JP Communications e dichiara che i dati acquisiti tramite il presente form verrà trattato nel seguente modo:

è utilizzato per l’evasione dell’attuale richiesta di informazioni/acquisto/iscrizione fino al suo espletamento e per nessuna ulteriore attività.
è conservato presso gli archivi aziendali senza data limite, fino a cancellazione autonomamente da parte dell’utente, volontaria da parte del Titolare o su esplicita richiesta di cancellazione da parte dell’utente.
è conservato per conto del Titolare da KUMBE, mantainer del Titolare per i servizi digitali, negli archivi cloud e relativi backup a loro volta gestiti in ottemperanza al GPDR per tutta la durata contrattuale con il Titolare -che ne può disporre in ogni momento- e fino a successiva cancellazione.
non verrà ceduto ad altri terzi, non verrà utilizzato per campagne di marketing salvo non sia contestualmente autorizzata tale opportunità.
verrai profilato in base alle informazioni contenute e il dato potrà essere utilizzato per elaborazione statistica.

Dichiarazione in merito al GDPR (Regolamento Generale Protezione dei Dati)

In caso di sottoscrizione Newsletter dovrai confermare l’iscrizione per mezzo di mail di conferma inviata all’indirizzo inserito. In tal caso il trattamento prevede:

la profilazione dell’utente in gruppi, status, preferenze secondo quanto indicato e dedotto dalle informazioni inviate tramite il form o successiva autonoma profilazione.
l’utilizzo del dato per l’invio di comunicazione a mezzo digitale (email, whatsapp) e non (cartaceo) avente scopo informativo/commerciale.
l'utilizzo della mail per la generazione di campagne marketing e informative personalizzate, digitali e non.

Annulla