OLIVI (PD): "Crisi della cooperazione: neutralità o inerzia? Quali gli effetti della sentenza della Corte costituzionale sulla competenza regionale in tema di BCC?"

Tuesday 18 February 2020 h13:15


richiesta info

Il Consigliere del Partito Democratico Alessandro Olivi non ha intenzione di partecipare alla gara di che vede nei giorni complicati della cooperazione una palestra per cercare di ridisegnare equilibri politici. Ha invece depositato un’articolata interrogazione per stimolare la Giunta provinciale ad una presa in carico, sul piano istituzionale, dei problemi che stanno alla base della crisi deflagrata con le dimissioni della maggioranza del Consiglio di amministrazione della Federazione Trentina della Cooperazione.

La politica non deve intromettersi nell’autonomia organizzativa federale, ma piuttosto aiutare a creare le condizioni per un rinnovato impegno del movimento sui temi della responsabilità sociale dell'impresa, della qualità del lavoro, del contrasto alle disuguaglianze e contro una deriva speculativa dell’economia” - analizza il Vicepresidente del Consiglio Provinciale.

Le domande rivolte all’esecutivo sono precise e riguardano questioni di merito, concrete ed attualissime.

Il consigliere Olivi ha infatti interrogato la Giunta per sapere:

1) se e come intende dare attuazione al Protocollo d’intesa «Nuovi impegni per la crescita della comunità trentina», siglato tra Provincia e Federazione Trentina della Cooperazione il recente 17 gennaio 2020, dando ai relativi impegni un carattere maggiormente operativo, a prescindere dalla crisi in atto nei vertici federali;

2) se, preso atto del ricorso ad adiuvandum della Provincia contro Cassa di Trento nella controversia avente ad oggetto la fusione con la Cassa rurale di Lavis, Mezzocorona, Valle di Cembra, si sia ricercata un’intesa con le stesse in ordine alla necessità della preventiva autorizzazione provinciale, e soprattutto se tale intesa non sia ritenuta ancora più necessaria alla luce della recente sentenza della Corte costituzionale in materia di competenza regionale sulle Banche di credito cooperativo;

3) se ritenga opportuno collaborare con la Federazione Trentina della Cooperazione, ai livelli ritenuti più opportuni, per: (a) monitorare le strategie, il posizionamento e le eventuali emergenze del sistema cooperativo in un mercato aspramente competitivo; (b) favorire nuove forme di collaborazione fra imprese cooperative, anche concorrenti; (c) facilitare l’incrocio tra la domanda e l’offerta di lavoro all’interno del mondo cooperativo; (d) dare concreta risposta ad un ritorno di interesse, anche in ambito sindacale, per le varie forme di partecipazione dei lavoratori alla gestione delle imprese; (e) valorizzare il protagonismo della base sociale.

Alessandro Olivi

Vicepresidente

Consiglio della Provincia Autonoma di Trento

Il testo dell'interrogazione

Press Release

Press Release

Fresh news and press release directly from the institution and the political figures of Trentino.

vedi comunicati

Food

Let's get some information about the traditional food of Trentino and lots more... 

vedi food Food
Bands

Bands

Find out the best band, festivals and concerts that will be placed in Trentino.
Jazz, blues, rock, pop, folk, fusion, cover band and tribute band...

vedi bands
Chiudi

Iscriviti alla newsletter


Annulla
Chiudi

Richiedi il tuo coupon


Annulla