Eventivai alla lista eventi

Comunicati

LBL_AT_INNOVAZIONI


Al MUSE una "visita al museo…che lascia traccia"

MUSE - Museo delle Scienze Trento

giovedì 17 novembre 2022 h10:30


Quali sono le opere che attirano di più l’attenzione? E quali le installazioni meno coinvolgenti? MUSE e Università degli Studi di Trento testano una nuova tecnologia per il rilevamento della fruizione museale: la localizzazione ultra-wideband (UWB). Fra le prime esperienze in Italia e in grado di rilevare i punti di sosta dei visitatori con accuratezza del 90%, il sistema è stato sperimentato su un campione di oltre 1.500 visitatrici e visitatori del museo e apre nuovi scenari anche in altri campi della società.

Si chiama ultra-wideband (UWB) ed è la tecnologia innovativa sperimentata da MUSE – Museo delle Scienze e Università degli Studi di Trento per analizzare l’esperienza di visita e rispondere al meglio alle aspettative di visitatrici e visitatori. Una prima assoluta al MUSE e nell’ambito culturale trentino: grazie a specifici dispositivi UWB indossati da più di 1.500 persone nel periodo dal 21 giugno all’8 settembre 2022, è stato possibile, in modo del tutto anonimizzato, monitorare i percorsi di visita e ricevere preziose informazioni per migliorare l’esperienza.

Il primo spazio museale indagato è stato la Galleria della Sostenibilità, inaugurata un anno fa al primo piano del museo: 400 metri quadrati con sei tavoli tematici e varie installazioni interattive dedicate alle grandi sfide planetarie attuali; in aggiunta, la Goal Zero Area, che apre al dialogo tra pubblico e privato, tra realtà sociale e spunto imprenditoriale e che ha come obiettivo amplificare la conoscenza degli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030, realizzata in collaborazione con ASviS - Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, il Salone della CSR e dell'innovazione sociale e Lavazza Group, Title Sponsor della Galleria.

“È emerso che le persone restano in media circa 10 minuti a visitare la Galleria; tuttavia, il 25% di esse si ferma per più di 15 minuti, con punte oltre i 40 minuti. Questa tecnologia - spiega David Tombolato, mediatore scientifico e curatore della Galleria - ci può chiaramente aiutare a comprendere cosa suscita più curiosità nelle persone che vengono a visitare il museo e come andare incontro alle loro esigenze. Per i musei è fondamentale interrogarsi sul proprio operato e il feedback del pubblico è il vero grande indicatore”.

Il sistema di localizzazione UWB è stato sviluppato dal gruppo di ricerca del prof. Gian Pietro Picco del Dipartimento di Ingegneria e Scienza dell’Informazione (DISI) dell’Università di Trento, coordinatore del progetto Next-Generation Ultra-wideband (NG-UWB) finanziato dal programma Progetti di Ricerca di Interesse Nazionale (PRIN) del MIUR. Fra le peculiarità del sistema vi è la capacità di coprire grandi aree, come quelle del MUSE, mantenendo un’elevata accuratezza del tracciamento, caratteristiche premiate come miglior articolo alla conferenza internazionale IPIN nel 2019. Tuttavia, nonostante i dati di localizzazione forniscano già moltissime informazioni utili, questo è solo l’inizio, come spiega il prof. Picco: “In collaborazione con il gruppo della prof.ssa Maria Luisa Damiani del Dipartimento di Informatica dell’Università di Milano, partner del progetto, sulla base delle tracce raccolte abbiamo analizzato in maniera automatica dove i visitatori sostano e per quanto tempo.

Le tecniche impiegate, originariamente sviluppate per sistemi GPS e dunque per aree (km) e tempi (ore) molto più grandi, sono state adattate e sperimentate per la prima volta con UWB. I nostri esperimenti di validazione mostrano come l’accuratezza del sistema di localizzazione, combinato con le nostre tecniche di analisi, consenta di determinare dove si fermano i visitatori con un’accuratezza attorno al 90%: un valore molto elevato, considerato che molte installazioni distano fra loro meno di un metro e i visitatori talvolta sostano solo per pochi secondi.” Questi risultati e la metodologia impiegata sono scientificamente innovativi, come testimoniato dalla recente pubblicazione nella conferenza internazionale PerCom 2022.

I percorsi di chi visita il museo riflettono in parte la fruizione degli spazi, degli allestimenti e naturalmente della proposta culturale che va in scena e, sempre di più, anche le istituzioni culturali – come altri contesti della realtà – diventano incubatori di dati, da leggere e valutare. Per questo motivo le tecnologie di cui sopra, oltre ad aprire nuove finestre di applicazione per la museologia e in generale in ambito culturale, si proiettano anche a utilizzi in altri ambiti della società, quali ad esempio l’ottimizzazione dei processi logistici, l’offerta di prodotti in grandi strutture quali supermercati e centri commerciali, e la sicurezza negli ambienti di lavoro.

Ufficio stampa MUSE - Museo delle Scienze Trento

Press Release

Eventi, manifestazioni e notizie tutte... "di prima mano".

Qui trovi una selezione aggiornata di comunicati e di iniziative così come condivise dai promotori, dagli enti e dalle istituzioni del Trentino.
Per scopire un Trentino fatto di "Emozione", "In-Formazione" e "Innovazione"!

Emozione

Emozione

Eventi, manifestazioni, mostre...
Sono tanti gli eventi che ci permettono di provare forti emozioni.
Scopri gli appuntamenti che ci emozionano in Trentino. 

vedi comunicati

In-formazione

Confronti, corsi e rassegne...
per informarsi, formarsi e crescere: riflettiamo in Trentino!

vedi comunicati In-formazione
Innovazione

Innovazione

Ricerche, convegni e concorsi dedicate all'ambiente ed alla tecnologie.
Innoviamo in Trentino...

vedi comunicati
Chiudi

Iscriviti alla newsletter


Annulla
Chiudi

Richiedi il tuo coupon


Dichiarazione in merito al GDPR (Regolamento Generale Protezione dei Dati)

Il titolare del trattamento dati è Studio Giornalistico JP Communications e dichiara che i dati acquisiti tramite il presente form verrà trattato nel seguente modo:

è utilizzato per l’evasione dell’attuale richiesta di informazioni/acquisto/iscrizione fino al suo espletamento e per nessuna ulteriore attività.
è conservato presso gli archivi aziendali senza data limite, fino a cancellazione autonomamente da parte dell’utente, volontaria da parte del Titolare o su esplicita richiesta di cancellazione da parte dell’utente.
è conservato per conto del Titolare da KUMBE, mantainer del Titolare per i servizi digitali, negli archivi cloud e relativi backup a loro volta gestiti in ottemperanza al GPDR per tutta la durata contrattuale con il Titolare -che ne può disporre in ogni momento- e fino a successiva cancellazione.
non verrà ceduto ad altri terzi, non verrà utilizzato per campagne di marketing salvo non sia contestualmente autorizzata tale opportunità.
verrai profilato in base alle informazioni contenute e il dato potrà essere utilizzato per elaborazione statistica.

Dichiarazione in merito al GDPR (Regolamento Generale Protezione dei Dati)

In caso di sottoscrizione Newsletter dovrai confermare l’iscrizione per mezzo di mail di conferma inviata all’indirizzo inserito. In tal caso il trattamento prevede:

la profilazione dell’utente in gruppi, status, preferenze secondo quanto indicato e dedotto dalle informazioni inviate tramite il form o successiva autonoma profilazione.
l’utilizzo del dato per l’invio di comunicazione a mezzo digitale (email, whatsapp) e non (cartaceo) avente scopo informativo/commerciale.
l'utilizzo della mail per la generazione di campagne marketing e informative personalizzate, digitali e non.

Annulla