COPPOLA (EUROPA VERDE) | AUTISTI CHE CONSEGNANO A DOMICILIO IN CONDIZIONI DI LAVORO INACCETTABILI

Wednesday 21 April 2021 h13:45


richiesta info

Ieri assieme a alcuni colleghi/e consiglieri/e ho partecipato ad un incontro con lavoratori legati al colosso Amazon e altre multinazionali che protestano contro le condizioni di lavoro che considerare inaccettabili è dire poco.
Amazon è leader nel commercio on line e garantisce tra l'altro la consegna dei prodotti entro 24/48 ore sabato e domenica compresi.
In zona Spini di Gardolo ha sede una filiale di distribuzione che si occupa delle consegne a domicilio, che in questo periodo di pandemia sono aumentate esponenzialmente.
Questi lavoratori denunciano di essere costretti a guidare mezzi in pessimo stato di manutenzione, con gomme lisce, specchietti rotti, ma nello stesso tempo di essere obbligati a firmare documenti ove è dichiarato che i mezzi sono in perfetta condizione. Ciò perché questa è una precisa condizione posta da Amazon. Effettuano centinaia di consegne al giorno, sempre controllati tramite un telefono, con pause pranzo saltate, ore di lavoro non calcolate, giornate di riposo annullate. Tutto ciò sulla base di un algoritmo che detta i tempi. Costretti a sostenere a proprie spese le multe dovute a parcheggi impropri ma necessari per poter consegnare celermente e anche alla velocità sostenuta sulla strada, necessaria per mantenere i ritmi di consegna. Gli stessi lavoratori ammettono di essere pericolosi per i pedoni e gli automobilisti. Mi sono vergognata che in Provincia di Trento dei lavoratori siano costretti a operare in simili condizioni. Una vessazione inaccettabile: l’unica cosa che conta è il profitto aziendale a discapito di persone che hanno una dignità oltre che una famiglia. Una situazione di sfruttamento del lavoro che si innesta in un periodo di grave crisi. Tutto ciò in sfregio dello Statuto dei Lavoratori e delle lotte sindacali che negli anni hanno consentito di raggiungere la dignità del lavoro.
Ieri all'incontro non erano presenti purtroppo né l’assessore Spinelli né altri componenti della Giunta provinciale. E ciò è inaccettabile.

Interrogo pertanto il Presidente della Provincia di Trento e l’assessore competente per sapere:

• la motivazione per la quale la Giunta non era presente a questo incontro;
• se siano comunque a conoscenza delle disastrose condizioni di lavoro a cui devono sottostare i lavoratori che effettuano consegne a domicilio per Amazon e altre multinazionali;
• se intendano attivare immediatamente gli Ispettori del lavoro al fine di verificare le condizioni di lavoro denunciate (mezzi inadeguati, turni che non rispettano il riposo e la pausa pranzo, condizioni di precaria sicurezza, controllo tramite cellulare di ogni passaggio, definizione delle condizioni di lavoro dettate da un algoritmo e perciò disumane e altro);
• in caso di conferma quali iniziative intendano intraprendere a breve a salvaguardia del lavoro e della sicurezza e dignità di questi lavoratori.

Lucia Coppola

consigliera provinciale/regionale
Gruppo Misto/Europa Verde

Press Release

Press Release

Fresh news and press release directly from the institution and the political figures of Trentino.

vedi comunicati

Food

Let's get some information about the traditional food of Trentino and lots more... 

vedi food Food
Bands

Bands

Find out the best band, festivals and concerts that will be placed in Trentino.
Jazz, blues, rock, pop, folk, fusion, cover band and tribute band...

vedi bands
Chiudi

Iscriviti alla newsletter


Dichiarazione in merito al GDPR (Regolamento Generale Protezione dei Dati)

In caso di sottoscrizione Newsletter dovrai confermare l’iscrizione per mezzo di mail di conferma inviata all’indirizzo inserito. In tal caso il trattamento prevede:

la profilazione dell’utente in gruppi, status, preferenze secondo quanto indicato e dedotto dalle informazioni inviate tramite il form o successiva autonoma profilazione.
l’utilizzo del dato per l’invio di comunicazione a mezzo digitale (email, whatsapp) e non (cartaceo) avente scopo informativo/commerciale.
l'utilizzo della mail per la generazione di campagne marketing e informative personalizzate, digitali e non.

Annulla
Chiudi

Richiedi il tuo coupon


Dichiarazione in merito al GDPR (Regolamento Generale Protezione dei Dati)

Il titolare del trattamento dati è Studio Giornalistico JP Communications e dichiara che i dati acquisiti tramite il presente form verrà trattato nel seguente modo:

è utilizzato per l’evasione dell’attuale richiesta di informazioni/acquisto/iscrizione fino al suo espletamento e per nessuna ulteriore attività.
è conservato presso gli archivi aziendali senza data limite, fino a cancellazione autonomamente da parte dell’utente, volontaria da parte del Titolare o su esplicita richiesta di cancellazione da parte dell’utente.
è conservato per conto del Titolare da KUMBE, mantainer del Titolare per i servizi digitali, negli archivi cloud e relativi backup a loro volta gestiti in ottemperanza al GPDR per tutta la durata contrattuale con il Titolare -che ne può disporre in ogni momento- e fino a successiva cancellazione.
non verrà ceduto ad altri terzi, non verrà utilizzato per campagne di marketing salvo non sia contestualmente autorizzata tale opportunità.
verrai profilato in base alle informazioni contenute e il dato potrà essere utilizzato per elaborazione statistica.

Dichiarazione in merito al GDPR (Regolamento Generale Protezione dei Dati)

In caso di sottoscrizione Newsletter dovrai confermare l’iscrizione per mezzo di mail di conferma inviata all’indirizzo inserito. In tal caso il trattamento prevede:

la profilazione dell’utente in gruppi, status, preferenze secondo quanto indicato e dedotto dalle informazioni inviate tramite il form o successiva autonoma profilazione.
l’utilizzo del dato per l’invio di comunicazione a mezzo digitale (email, whatsapp) e non (cartaceo) avente scopo informativo/commerciale.
l'utilizzo della mail per la generazione di campagne marketing e informative personalizzate, digitali e non.

Annulla