COPPOLA (EUROPA VERDE) | CHIARIMENTI NECESSARI SULLA SITUAZIONE LAVORATIVA PRESSO L’U.O. DI GINECOLOGIA E OSTETRICIA DELL’OSPEDALE SANTA CHIARA DI TRENTO

Friday 18 June 2021 h18:45


richiesta info

Il 16 giugno la trasmissione "Chi l'ha visto?" è tornata sul caso della dottoressa ginecologa scomparsa a Cles.
Viene ricostruita la vicenda mettendo in evidenza la difficoltà di lavorare nel reparto di Ostetricia e Ginecologia dell'Ospedale S.Chiara, dove i turni sono molto stressanti ed il clima lavorativo molto teso.
È stato intervistato il dottor Ferro, direttore sanitario, che nega la presenza di difficoltà gestionali, segnalazioni o denunce. Queste affermazioni sono state smentite dall' intervista alla dottoressa G. che, dopo aver lasciato il reparto, ha vinto una causa per mobbing contro l' APSS.
Altri operatori testimoniano un clima di intimidazioni, minacce e soprusi e, secondo la giornalista, 5 medici hanno contattato la trasmissione per confermare le difficoltà lavorative ma chiedono l'anonimato per paura di ritorsioni.
Sembrerebbe che nella gestione del reparto prevalgono rapporti interpersonali di preferenza del direttore verso i suoi collaboratori che favoriscono alcuni medici mentre altri subiscono evidente sovraccarico e stress da lavoro. Pare che l’uso della robotica sia appannaggio quasi esclusivo di una dottoressa, mentre non sussiste una equipe in cui altri medici possono espletare, con pari dignità e competenza, interventi di robotica. Oltretutto questa situazione crea grave malcontento in quanto la dottoressa, con la scusante della robotica, sembrerebbe espletare un solo turno notturno di 12 ore al mese con la giustificazione della reperibilità in caso di problematiche ginecologiche.
Pare inoltre che nei richiami ai propri collaboratori il direttore usi un linguaggio e toni non certamente consoni ad una gestione costruttiva del reparto. Tutto ciò giustificherebbe pertanto il numero di medici che sono sino ad oggi “fuggiti” dal reparto.
Inutile attendere l’esito di una indagine aziendale se il direttore generale avrebbe già dichiarato che non sono emersi problemi e il direttore sanitario ha ripetuto che non ne sapeva nulla.

Tutto ciò premesso interrogo il Presidente della Provincia per sapere:

• se corrisponda al vero che l’uso della robotica è quasi esclusivamente di competenza di una sola dottoressa, la quale svolgerebbe un unico turno notturno con la scusante della reperibilità nel caso di gravi problematiche ginecologiche;
• se è corrispondente al vero che tale organizzazione non è prevista dal contratto bensì sembrerebbe decisa autonomamente dal direttore;
• quanti turni notturni ha eseguito, suddivisi per mese, la dottoressa dedicata alla robotica negli anni 2018-2019-2020-2021 e quanti turni notturni hanno dovuto espletare gli altri medici nello stesso periodo;
• con quali criteri il direttore conferisce gli incarichi di struttura semplice che dovrebbero essere decisi in baseai meriti;
• quanti medici, sulla base dei tabulati, hanno superato per mese le 12 ore continuative diurne e nottune di lavoro previste dal contratto, negli anni 2018 2019 2020 2021, in contrasto con il contratto collettivo di lavoro e le disposizioni europee;
• nel caso corrisponda al vero che una dottoressa, attualmente in servizio presso altro ospedale e intervistata, abbia vinto una causa contro l’attuale direttore dell’U.O. di Ginecologia e Ostetricia, quale fu il motivo del contendere e quali provvedimenti sono stati presi nei confronti di chi ritenuto responsabile.

Lucia Coppola

consigliera provinciale/regionale
Gruppo Misto/Europa Verde

Press Release

Press Release

Fresh news and press release directly from the institution and the political figures of Trentino.

vedi comunicati

Food

Let's get some information about the traditional food of Trentino and lots more... 

vedi food Food
Bands

Bands

Find out the best band, festivals and concerts that will be placed in Trentino.
Jazz, blues, rock, pop, folk, fusion, cover band and tribute band...

vedi bands
Chiudi

Iscriviti alla newsletter


Dichiarazione in merito al GDPR (Regolamento Generale Protezione dei Dati)

In caso di sottoscrizione Newsletter dovrai confermare l’iscrizione per mezzo di mail di conferma inviata all’indirizzo inserito. In tal caso il trattamento prevede:

la profilazione dell’utente in gruppi, status, preferenze secondo quanto indicato e dedotto dalle informazioni inviate tramite il form o successiva autonoma profilazione.
l’utilizzo del dato per l’invio di comunicazione a mezzo digitale (email, whatsapp) e non (cartaceo) avente scopo informativo/commerciale.
l'utilizzo della mail per la generazione di campagne marketing e informative personalizzate, digitali e non.

Annulla
Chiudi

Richiedi il tuo coupon


Dichiarazione in merito al GDPR (Regolamento Generale Protezione dei Dati)

Il titolare del trattamento dati è Studio Giornalistico JP Communications e dichiara che i dati acquisiti tramite il presente form verrà trattato nel seguente modo:

è utilizzato per l’evasione dell’attuale richiesta di informazioni/acquisto/iscrizione fino al suo espletamento e per nessuna ulteriore attività.
è conservato presso gli archivi aziendali senza data limite, fino a cancellazione autonomamente da parte dell’utente, volontaria da parte del Titolare o su esplicita richiesta di cancellazione da parte dell’utente.
è conservato per conto del Titolare da KUMBE, mantainer del Titolare per i servizi digitali, negli archivi cloud e relativi backup a loro volta gestiti in ottemperanza al GPDR per tutta la durata contrattuale con il Titolare -che ne può disporre in ogni momento- e fino a successiva cancellazione.
non verrà ceduto ad altri terzi, non verrà utilizzato per campagne di marketing salvo non sia contestualmente autorizzata tale opportunità.
verrai profilato in base alle informazioni contenute e il dato potrà essere utilizzato per elaborazione statistica.

Dichiarazione in merito al GDPR (Regolamento Generale Protezione dei Dati)

In caso di sottoscrizione Newsletter dovrai confermare l’iscrizione per mezzo di mail di conferma inviata all’indirizzo inserito. In tal caso il trattamento prevede:

la profilazione dell’utente in gruppi, status, preferenze secondo quanto indicato e dedotto dalle informazioni inviate tramite il form o successiva autonoma profilazione.
l’utilizzo del dato per l’invio di comunicazione a mezzo digitale (email, whatsapp) e non (cartaceo) avente scopo informativo/commerciale.
l'utilizzo della mail per la generazione di campagne marketing e informative personalizzate, digitali e non.

Annulla